© EDILFLOOR S.P.A. | P.IVA IT 00499300242 credits
 
 

Barriera paratassi in terra rinforzata, S.P. 56

Italia, Caoria-Canal San Bovo (TN)
Geogriglie tessute in poliestere rivestite in PVC come elemento strutturale  per la realizzazione di tomi paramassi

Problema:
Lungo il percorso della S.P. 56 di Caoria, tra gli abitati di Caoria e Canal San Bovo, nel corso degli anni si sono ripetuti diversi episodi di smottamenti e caduta massi sulla carreggiata.
Questo ha costretto la programmazione e progettazione di una serie di opere atte a garantire la sicurezza degli automobilisti. Per evitare tali situazioni di pericolo come prima ipotesi era stata prevista la dell’abitato di Canal San Bovo. Tuttavia tale soluzione, oltre a risolvere in parte il problema, in quanto interessante solo il primo tratto di strada, è stata giudicata non idonea.
La scelta ritenuta più conveniente e performante è stata la messa in sicurezza dell’attuale tracciato mediante diverse tecniche a seconda delle situazioni puntuali riscontrate. In particolare, dalla prog. km 1+570 alla prog. km 2+320, per un tratto di 850 m, è stato previsto un tomo paramassi in  realizzazione di una galleria di 1.700 m subito a monte terra rinforzata a monte, con il conseguente spostamento verso valle della carreggiata e la realizzazione di una scogliera arginale lungo il torrente Vano (come controllo dell’erosione al piede della scarpata). Inoltre è stato previsto un sistema di drenaggio e smaltimento delle acque meteoriche provenienti dal versante sovrastante.

Soluzione:
Al fine di realizzare un’opera paramassi che garantisca la messa in sicurezza del tratto di strada in esame, sia da caduta massi che da fenomeni valanghivi e nel contempo minimizzare l’impatto ambientale della stessa, si è optato per la tecnologia della terra rinforzata rinverdibile.
Oltre alle consuete verifiche di stabilità interna, composta, esterna, globale sono state eseguite analisi sul versante a monte per stabilire la traiettoria e le dimensioni del masso di progetto nonché l’energia di impatto.
A seguito di tali indagini è stato previsto un tomo con pendenza lato monte 60°, lato valle 70°, altezza 5.00 m, larghezza testa 3.00 m e base 5.00 m realizzato con geogriglie Edilgrid® tessute in poliestere e rivestite in PVC con interasse pari a 50 cm. Dopo breve tempo il fronte del tomo è completamente rinverdito con perfetto inserimento ambientale dello stesso.

Committente:
PROVINCIA DI TRENTO
Impresa esecutrice:
SANDRINI COSTRUZIONI SPA, COOP.LAGO ROSSO
Prodotti:
13.000 m2 di terra rinforzata con Edilgrid® da 35 a 110 kN/m e biostuoia JuteNet 190.

Prodotti utilizzati

Prodotti utilizzati

 
 
it|en