© EDILFLOOR S.P.A. | P.IVA IT 00499300242 credits
 
 

Opera di sostegno in terra rinforzata Autostrada A3, tratto SA-RC

Italia, Lauria (PZ)
Geogriglie tessute in poliestere rivestite in PVC come elemento strutturale per la realizzazione di pendii rinforzati

Problema:
Le grandi infrastrutture, in fase di realizzazione o adeguamento, del mezzogiorno tirrenico a sud di Salerno si identificano, tra le varie opere, anche con il potenziamento dell’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria.
In tale ambito di lavori relativi all’ammodernamento e adeguamento al tipo 1/A delle norme C.N.R./80 del tratto dal km 108+00 al km 139+00 Geosintex ha fornito all’impresa SIS scpa materiali, tecnologie e supporto tecnico per la realizzazione di alcune opere in terra rinforzata, tra cui l’opera di sostegno denominata TR02 (anno 2009), poggiante su un terreno particolarmente complesso dal punto di vista stratigrafico e in zona sottoposta a notevole azione sismica.

Soluzione:
Come opera di sostegno alla sovrastruttura stradale, in grado di garantire la stabilità del rilevato e nel contempo consentire un ottimo inserimento ambientale, è stata eseguita una terra rinforzata con Edilgrid®, geogriglia tessuta in PET e rivestite in PVC, con resistenza a trazione 55-80-110 kN/m e bassi allungamenti a rottura, in grado di offrire contenuti allungamenti per creep, buona durabilità e resistenza al danneggiamento meccanico, estrema facilità e rapidità di posa in opera.
L’opera TR02 è una terra rinforzata che rientra nella categoria dei pendii rinforzati, con inclinazione del fronte pari a 63° e spessore degli strati di 65 cm. È costituita da due balze: partendo dal piano campagna, la prima balza è alta 5,20 m ed è seguita da una banca di 6 m, sede di una strada di servizio, la seconda balza con altezza massima di 5,20 m. Nella sommità della seconda balza è presente una piccola banca orizzontale di circa 3,50 m dopo la quale inizia il pendio con inclinazione di 34° e altezza massima di 14 m. La terra rinforzata presenta uno sviluppo lineare di 500 m circa con una superficie di 3600 m2.
Dopo breve tempo il fronte risulta completamente rinverdito e l’opera perfettamente inserita nell’ambiente naturale. La soluzione adottata e l’utilizzo della geogriglia Edilgrid® hanno permesso di realizzare un’opera di sostegno con adeguati margini di sicurezza anche in presenza di stratigrafie complesse e azioni sismishe elevate.

Committente:
ANAS SPA
Impresa esecutrice:
SIS SCPA
Prodotti:
4.000 m2 di terra rinforzata con Edilgrid® da 55 a 80kN/m e biostuoia JuteNet 190.

Prodotti utilizzati

Prodotti utilizzati

 
 
it|en