© EDILFLOOR S.P.A. | P.IVA IT 00499300242 credits
 
 

Protezione e controllo erosione di argini in vasca di colmata

Italia, Porto di Gaeta (LT)
Casseri tessili in poliestere per controllo dell’erosione

Problema:
Il porto di Gaeta dispone oggi di 900 m di accosti e 12.000 m2 di piazzale. Sono in fase di realizzazione ulteriori 500 m di banchine, un’area per la movimentazione merci di 60.000 m2, strutture per la movimentazione e la sosta dei container e lavori sulla viabilità per un’area di 20.000 m2. In particolare, in riferimento all’ampliamento in corso del porto attuale che consta nell’esecuzione dei lavori di scavo nella zona antistante la Banchina di riva Lato Sud e la testata del molo Salvo d’Acquisto, si devono eseguire le seguenti lavorazioni: il prolungamento di 314 m dell’attuale banchina Cicconardi; lo scavo del fondale esistente fino alla quota -10 m s.m.m.; la realizzazione di una vasca di colmata. A tal scopo si è resa necessaria non solo la protezione degli argini di confinamento ed interni della vasca di colmata (realizzati in materiale da cava) rispetto all’azione delle onde esterne e alla corrente longitudinale che lambisce un tratto di argini e che provenie dal canale di scarico (fosso di Arzano) ma anche la riduzione dei tempi di consolidazione della colmata stessa.

Soluzione:
Per quanto attiene alla protezione degli argini, Il prodotto geosintetico utilizzato è il SintexMattress®, un cassero tessile in grado di contenere miscele cementizie o bentonitiche, dotato di punti di filtrazione in grado di abbattere le sottospinte idrauliche che possono generarsi in seguito ai carichi ciclici provocati dal moto ondoso.
I calcoli effettuati per determinare la stabilità del materasso, sia nei confronti dell’onda incidente che nei confronti della corrente longitudinale, hanno potuto dimostrare che un materasso con spessore 13 cm è in grado di svolgere una adeguata protezione nei confronti dell’erosione. La miscela cementizia utilizzata per il riempimento del SintexMattress® è stata appositamente studiata in modo da ottenere un impasto che conservi adeguata fluidità e lavorabilità fino a completo intasamento dei casseri tessili. Per quanto concerne la realizzazione della colmata che avviene utilizzando il materiale proveniente dallo scavo del fondale, si è deciso di inserire dei drenaggi orizzontali con lo scopo di ridurre i tempi di consolidazione. Il geocomposito drenante scelto è Sintexdrain® GNG5 e, nello specifico, sono stati previsti un primo strato drenante sul fondo e quindi uno strato drenante ogni 4 metri circa (la colmata presenta un’altezza variabile tra 6 m e 11 m). L’anima di questo geocomposito drenante è costituita da una georete estrusa in grado di resistere ad elevate compressioni che il prodotto può sperimentare durante le fasi di posa. Questo geosintetico è in grado di soddisfare le portate indicate in progetto con una pendenza del 0.019 (gradiente idraulico circa pari a i=0.019) e con carichi sottoposti a 200 kPa sul fondo e a 100 kPa sugli strati intermedi.  L’acqua drenata viene convogliata verso il rinfianco posto a tergo della banchina all’interno del quale viene posizionato un tubo drenante. Inoltre, l’impiego di questo geocomposito drenante consente di ridurre il carico a favore della stabilità delle scarpate, il drenaggio delle acque su tutta la superficie in modo che non si creino sovrappressioni neutre.

Committente:
AUTORITA’ PORTUALE CIVITAVECCHIA, FIUMICINO E GAETA
impresa esecutrice:
COOP. MURATORI E CEMENTISTI
Prodotti:
35.000 m2 di cassero tessile SintexMattress®; 90.000 m2 di geocomposito drenante SintexDrain® GNG5.

Prodotti utilizzati

Prodotti utilizzati

Applicazione

 
 
it|en